A.N.P.I. Piacenza
15 dicembre 2010
Comune di Rottofreno
15 dicembre 2010


LAPIDE AFFISSA SULLA CHIESA DI ROTTOFRENO

Caduti della Iª guerra mondiale nº 71

Caduti nella IIª guerra mondiale nº 34

Caduti nella Lotta nazionale di liberazione nº 13

BELLONI GIOVANNI
BRUSCHI ANNIBALE
CANTONI MARCELLO
CIGNATTA PIETRO
FONTANELLA ERMINIO
LODIGIANI LUIGI
RISCASSI ERMANNO
RODA ENNIO
ZACCARINI GIUSEPPE
BUTTAFAVA ALBERTO
PESATORI VINCENZO
ITALIA ATTILIO

BRUSCHI ANNIBALE, da Piacenza, cl. 1926
Partigiano combattente

Medaglia d'argento
"Comandante di distaccamento, nel corso di una azione particolarmente difficile, da solo attaccava una forte pattuglia nemica che riusciva a decimare con la sua arma automatica. Esaurite le munizioni, attaccava i restanti uomini della pattuglia con la pistola. Circondato, sopraffatto e crivellato di colpi, moriva da prode". - Piozzano, 3 febbraio 1945. (B.U. 1963 disp. 4ª pag. 323).

BELLONI GIOVANNI, da Rottofreno, cl. 1911
Partigiano combattente

Medaglia d'argento
"Valoroso combattente, nel corso di una furiosa azione si portava con la propria arma automatica in posizione avanzata e scoperta, da dove, battendo il nemico superiore in mezzi e forza, permetteva alla formazione, cui apparteneva, di retrocedere e di appostarsi a difesa. Colpito a morte, si abbatteva sull'arma" - Appennino piacentino, 16 marzo 1945. (B.U. 1963, disp. 29ª pag. 2842). 

Cippo collocato a lato della via Emilia in Comune di Rottofreno all'altezza di Villa Borghesa

Agli invitti Partigiani che in una lotta impari contro il barbaro teutonico strenuamente difesero i grandi ideali di Libertà ed eroicamente Caddero

DIAFERIA DINO - Foggia
ACERBI EMILIO - Monza
SCARANI OSVALDO - Milano
MAZZOCCHI AGOSTINO - Stradella
VALPI ANGELO - Pavia
NANNI DANTE - Bologna
FERRI ALCIDE - Sarmato (Pc)

Esercito Italiano di Liberazione Corpo Volontari della Libertà iª Divisione Piacenza

Comando Fatto d'Armi

Il giorno 16 ottobre 1944 in località scoperta contro unità nemiche in movimento sulla via Emilia. Una formazione attacca una colonna di 6 torpedoni tedeschi carichi di truppa ammontanti a circa 300 uomini. Gli autopullman in testa alla colonna vengono attaccati con lancio di bombe anticarro, mentre gli uomini che si trovavano sugli automezzi al seguito, assumevano immediatamente posizione di combattimento. Si combatté così sul ciglio della strada e nei fossi adiacenti. La lotta diventa sempre più accanita e si trasforma in una furibonda mischia a corpo a corpo; cadono i mitraglieri NANNI e il porta munizioni VALPI, cade l'Eroico ACERBI, mentre già ferito lancia un'altra bomba anticarro. La strada è ingombra di cadaveri tedeschi. Al sopraggiungere di altre 2 macchine cariche di nemici, viene dato l'ordine di ripiegamento. Sul terreno 42 morti tedeschi. Sette patrioti hanno pagato con la vita il successo delle nostre armi.Nel rapporto, per la verità, si parla di 3 caduti in combattimento, ma furono 7 complessivamente i partigiani morti. Gli altri erano stati feriti gravemente ed erano stati portati a Villa Borghese lì vicino ed assistiti dalle donne del posto. Ma da Parma arrivò una squadra di Camicie Nere che li straziò e fece scempio dei combattenti feriti.

Lapide collocata sulla via centrale di S. Imento in Comune di Rottofreno

I compagni d'armi
del Partigiano
BERGAMASCHI IGINO
ricordano ai venturi
che il giorno 6-11_1944
da bieca ira fascista
egli fu qui trucidato
vindice superbo
della Libertà dei popoli

Lapide fissata sul cancello di un edificio sito nel centro di Manago sulla provinciale per Agazzano

Ennio Roda fu giustiziato dai fascisti, qualche giorno prima della Liberazione, il 22 Aprile.

LAPIDE COLLOCATA NEL CIMITERO DI ROTTOFRENO
 

il partigiano PESATORI VINCENZO
è caduto a Rocca d'Olgisio (Pianello)

CIMITERO PARTIGIANO DI S. NICOLO' (ROTTOFRENO)

Il pensiero di chi legge non si fermi sulla lapide ma consideri la giusta volontà di un'idea grande che volle dare all'Italia nei nomi dei valori

ANNIBALE BRUSCHI
RISCASSI ERMANNO
BELLONI GIOVANNI
ZACCARINI GIUSEPPE

poiché in essi l'audacia si unì alla bontà il coraggio al sacrificio e la strada che essi tracciarono la seguiranno i buoni.

Accogli o Signore
nel firmamento degli eroi immortali
lo spirito eletto
di ANNIBALE BRUSCHI
Patriota di fede e valore
difensore della Patria fino all'olocausto
n. Piacenza 25-4-1926
m. Bagnolo in Piano (RE) il 3-3-1945

Morto per Patria
vive in Dio
RISCASSI ERMANNO Patriota
n. 30-4-1925 m. 30-8-1944
di animo mite di fede viva
di generosi sensi
a tutti caro
la mamma e i fratelli

Qui giace ZACCARINI GIUSEPPE
animo eletto cuore generoso si spense come visse da prode per acacciare l'invasore per la libertà in un impeto d'altruismo
Accoglilo Dio misericordioso nel regno dei cieli la madre e la sorella
n. 26-2_1924 m. 20-3-1945

Dio misericordioso
l'affetto della moglie del suo caro Piero
e dei parenti ricomposero qui le spoglie
di BELLONI GIOVANNI
la cui vita fece olocausto
per l'alto ideale di Patria
n. 23-7-1911 m. 7-3-1945