A.N.P.I. Piacenza
13 dicembre 2010
Comune di Lugagnano
13 dicembre 2010

MONUMENTO AI CADUTI NEL CAPOLUOGO
RICOSTRUITO DOPO LA 2A GUERRA MONDIALE

CADUTI NELLA 1A GUERRA MONDIALE N. 141

CADUTI NELLA 2A GUERRA MONDIALE N. 51

LOTTA DI LIBERAZIONE NAZIONALE CADUTI N.21

BERSANI WLADIMIRO
VILLA ROMEO
BINELLI FRANCESCO
BUSSACCONI EUGENIO
CASTAGNETTI ARMANDO
CASTAGNETTI GIACOMO
CASTAGNETTI GIUSEPPE
CIREGNA FRANCESCO
CASTELLANA CARLO
OLFA MARINO
FADINI MARIO
FORNARI ANTONIO
PASSERA GUIDO
SANTINI CARLO
SARTORI GIOVANNI
SBOLLI ALFREDO
SILVA BRUNO
ZANINONI PIETRO
FERRI GILDO
SOLARI LUIGI 

SBOLLI ALFREDO, da Lugagnano, cl.1925
Aviere, partigiano combattente

MEDAGLIA D’ARGENTO
"Dopo l’armistizio, con fedeltà e con decisione, partecipava alla lotta di liberazione, distinguendosi per abnegazione, per slancio e per coraggio, qualità chiaramente dimostrate nel corso di numerosi combattimenti. Caduto in mani nemiche, incarcerato, interrogato e duramente seviziato, manteneva fiero ed esemplare contegno resistendo ai tormenti e alle lusinghe senza nulla rivelare ed affrontando da forte il plotone di esecuzione"; - Piacenza, 16 febbraio 1945. (B.U. 1958 disp. 7a pag.555).

CIPPO ERETTO IN TABIANO DI LUGAGNANO DAVANTI ALLA CHIESA NEL PUNTO IN CUI BERSANI (cap. Selva) MORÌ.


SULLA CASA NATALE È STATA COLLOCATA UN’ ALTRA LAPIDE.

Motivazione della Medaglia d’argento al Valore Militare concessa alla memoria di W.Bersani

"Nobile figura di partigiano e di combattente, promotore ed animatore di moti patriottici del piacentino, condusse più volte i suoi reparti vittoriosi combattimenti rifulgendo per grande coraggio e sereno sprezzo del pericolo. Di ritorno da una importante azione di guerra, attaccato da preponderanti forze fasciste, non disdegnò il combattimento. Circondato incità i compagni con la parola e con l’esempio e, nel generoso ed eroico tentativo di aprirsi un varco nelle forze avversarie e porre in salvo i suoi uomini, in un cruento corpo a corpo cadde vittima del dovere dando modo , ai suoi compagni di ripiegare. Mirabile esempio di altruismo e di valore."Zona di Tabiano di Lugagnano - 1944

CIPPO ERETTO SUL CRINALE DI MONTE GIOGO

NEL PUNTO IN CUI FU UCCISO
IL PARTIGIANO RINO CAVALIERI

CIPPO ERETTO SULLA STRADINA CHE DALLA PROVINCIALE SOTTO RUSTIGAZZO PORTA AL GRETO DEL CHERO

GRAVIANI GIUSEPPE
di anni 30
Addì, 20-10-1944

A RUSTIGAZZO, SULLA FACCIATA DI UN EDIFICIO PROSPICIENTE LA PIAZZA È STATA COLLOCATA QUESTA LAPIDE

CADDERO DA EROI NELLA LOTTA CONTRO IL NAZIFASCISMO PER LA LIBERTA’ DEI POPOLI

BINELLI FRANCESCO - CASTAGNETTI GIACOMO - CIREGNA FRANCESCO - FERRI ANGELO - GRAVIANI GIUSEPPE - RIMONDI PRIMO - TRENCHI RODOLFO - VILLA ROMEO - CASTAGNETTI GIUSEPPE - CASTAGNETTI ARMANDO - DIECI ALDO - FORNARI ANTONIO - SARTORI GIOVANNI - TRENCHI FRANCESCO - ROCCA CARLO

VITTIME DI GUERRA

CARINI LUIGI - ROSSETTI DANTE - MARI ROSA - BRAMIERI FRANCESCO - MARI ALBERTO - FORNARI ALBERTO

VIALE CHE CONDUCE AL CIMITERO DI RUSTIGAZZO

Ad ogni albero è fissata una targa che reca nome e fotografia di un caduto.

LAPIDE POSTA SULLA FACCIATA DELLA CASA COMUNALE DI LUGAGNANO

Ecco il testo

"I Volontari della Libertà Val d’Arda nel ventennale della Resistenza per l’ospitalità avuta durante la lotta Partigiana a imperituro ricordo verso la popolazione di Lugagnano - 25-4-1964". 

CIMITERO DI LUGAGNANO

A CARLO CASTELLANA 

CIMITERO DI LUGAGNANO

CADUTI CIVILI IN COMUNE DI LUGAGNANO N.13 

CIMITERO DI LUGAGNANO

Il turbine della guerra
per la libertà
giunto fino alle nostre valli
montane
ha spezzato la tua vita onesta

STEFANO FULGONI
n. 12-8-1904  m. 5-6-1944

A te la riconoscenza
della Patria liberata
l’a more dei tuoi cari
la preghiera dei buoni
per la tua felicità eterna

Veglia sulla tua moglie
sui tuoi figli
che ti piangono inconsolabili

Accanto riposa il tuo figlioletto
Giovanni di otto mesi vittima
dell’ultimo rastrellamento
7-1-1945

LAPIDE FISSATA SU UNO SPUNTONE DI ROCCIA NEI PRESSI DEL CAMPO SPORTIVO DI BARDI (PR)