A.N.P.I. Piacenza
13 dicembre 2010
Comune di Castelsangiovanni
13 dicembre 2010


MONUMENTO AI CADUTI PARTIGIANI
collocato in via F.lli Bandiera
opera dello scultore Serafini




Vivi e presenti con noi finchè loro ci troveranno uniti.
Morti per sempre per nostra viltà quando fosse vero che sono morti invano
(Pietro Calamandrei)

LAPIDI COLLOCATE SOTTO I PORTICI DEL MUNICIPIO DI CASTELSANGIOVANNI
  

CADUTI NELLA LOTTA DI LIBERAZIONE
1943/1945

N°18

GRASSI ANGELO
LAZZETTI GIOVANNI
LAZZETTI PIERLUIGI
VERANI PIETRO
AMBOLI MARIO
VENERANDO GIUSEPPE
SORESSI GIUSEPPE
GRAZIOLI CARLO
ALBANESI GIUSEPPE
AMBOLI ENRICO
CICERI CARLO
CIVERDI CELSO
RISPOSI CESARE
VALLA ALFREDO
FRANCIA DANIELE
FRANCIA FRANCESCO
BINELLI CESIRA
PESARO TINA (Morta a Mathausen)

CICERI CARLO
da Castelsangiovanni, cl. 1927
Partigiano combattente

MEDAGLIA D’ARGENTO
"Insieme ad uno sparuto gruppo di valorosi, conteneva una grossa formazione nemica che si muoveva verso le posizioni partigiane. Al fine di evitare l’accerchiamento dei suoi uomini, da solo continuava nella lotta per dar modo agli altri di ritirarsi. Sopraffatto, veniva ucciso crivellato dai colpi. Fulgido esempio di attaccamento al dovere e di spirito di abnegazione" - Appennino Piacentino, 16 aprile 1945. (B.U. 1963 disp 12a pag 934).

VALLA ALFREDO
da Castelsangiovanni, cl. 1912
Partigiano combattente

MEDAGLIA DI BRONZO
"Offertosi volontariamente di far saltare una polveriera, si addentrava fra le linee nemiche. Scorto, si difendeva strenuamente; colpito a morte, cadeva da prode" - Appennino Piacentino, 5 Aprile 1945. (B.U. 1963 disp. 46a p. 3844)

CIMITERO DI CRETA
(Castelsangiovanni)

DON GIOVANNI GRANDI
il "prete martire" nel dicembre del 1921 gridò dal pulpito contro le dilaganti violenze squadriste: "Col bastone - disse in un’omelia - non si cambiano le idee".
Parole che in quei delicati frangenti gli costarono la vita; il sacerdote fu infatti aggredito sulla porta della canonica e morì in seguito alle ferite riportate.
 

CIMITERO DI CASTELSANGIOVANNI