A.N.P.I. Piacenza
09 dicembre 2010
Comune di Alseno
09 dicembre 2010

 


MONUMENTO AI CADUTI
eretto dopo la 1a guerra mondiale nel Capoluogo

  
Caduti nella lotta di liberazione 1943-1945

Partigiano ACHEMONI Giulio di Italo nato il 15/2/1925
morto a Dresda in prigionia il 10/5/1945

Partigiano FORNASARI Bruno di Carlo nato il 19/3/1925
Caduto a Bardi il 4/6/1944

Partigiano MOLINARI Attilio di Alfredo nato il 24/3/1923
Caduto a Varano Melegari il 31/5/1944

Partigiano PEDRETTI Alberto di Italo nato il 20/8/1921
morto a Piacenza - Osped. - il 12/1/1945

Partigiano STEVANI Bruno di Alberto nato il 11/9/1925
morto a Mathausen il 28/3/1945 - Disperso

Partigiano TASSI Pietro di Giuseppe nato il 23/7/1921
Caduto a Castelnuovo F.località Ongina il 12/1/1945

Partigiano VILLA Albino di Pompeo nato il 20/7/1921
Caduto a Fiorenzuola d’A.il 21/11/1944

Partigiano VILLA Angelo di Giovanni nato il 9/10/1924
Caduto a Monastero di Morfasso il 9/7/1944

Partigiano VILLA Faustino di Valentino nato il 3/10/1913
Caduto in Alseno il 7/11/1944

Partigiana VILLA Ottavia di Pompeo nata il 14/9/1915
Caduto a Bussolengo - Verona - il 11/1/1945

Partigiano BERTONI Ferruccio di Pasquale nato il 11/2/1944
Caduto a Caselle di Alseno il 12/8/1944

Partigiano RIMONDI Primo di Eugenio nato il 16/5/1924
Caduto a Rustigazzo - Lugagnano il 11/4/1945
 

RIMONDI Primo, da Fiorenzuola d’Arda, cl. 1924
Partigiano combattente
 

MEDAGLIA DI BRONZO
"Ad un improvviso attacco effettuato da consistenti forze, si portava allo scoperto e con la propria arma automatica impediva al nemico di avanzare per dar modo agli uomini della sua formazione di appostarsi a difesa. Ferito e circondato, continuava nella lotta fin tanto che, colpito a morte, non si abbatteva al suolo esamine" 

Lugagnano d’Arda, 11 aprile 1945. (B.U. 1963 disp. 46a pag.3877).


Cippo eretto in località S.Rocchino Caselle di Alseno

A
BERTONI FERRUCCIO
di anni 20
PARTIGIANO
QUI CADUTO PER LA LIBERTÀ
il 12 - 8 - 1944


BERTONI GUGLIELMO, da Fiorenzuola d’Arda, cl. 1925
Partigiano combattente
 

MEDAGLIA DI BRONZO
"Valoroso combattente, guidava uno sparuto numero di uomini nell’azione particolarmente rischiosa di attirare il fuoco nemico per dar modo al grosso della formazione di svolgere un attacco di sorpresa".Castelnuovo Fogliani, 14 settembre 1944. (B.U. 1964 disp. 31 pag.2988).




 Cippo eretto in località Castelnuovo Fogliani periferia verso Scipione

CATTADORI ARMANDO Classe 1923
MORI NELLO Classe 1923
MERLI PIETRO Classe 1917

CADUTI IL 28 - 12 - 1944 PER LA LIBERAZIONE D’ITALIA


MORI ARTURO NELLO, da Caorso cl. 1923
Partigiano combattente

MEDAGLIA D’ARGENTO
"In aspro combattimento contro preponderanti forze nemiche, si slanciava in zona scoperta nel nobile intento di portare aiuto ad alcuni commilitoni, che, circondati, stavano per essere sopraffatti. Scorto, era fatto segno a nutrito tiro d’arma da fuoco, fin tanto che, colpito a morte, non veniva abbattuto al suolo". - Appennino piacentino, 28 dicembre 1944. (B.U. 1962 disp. 8a pag.757).

 

Cimitero Partigiano di Castelnuovo Fogliani
(Nella Cappella dedicata ai Caduti sono sepolti vari partigiani)


   
VILLA ANGELO
ancora fanciullo barbaramente ucciso immolava la propria vita per la Libertà della Patria a Monastero di Morfasso
9-7-1944



VILLA ALBINO
Comandante 38a brigata garibaldina
Cadde per la Libertà della Patria vittima dell’odio fratricida in Fiorenzuola d’Arda
20-7-1921   21-11-1944



VILLA OTTAVIA
lontana dai suoi cari prodigandosi per la Libertà d’Italia barbaramente uccisa raggiungeva in cielo il fratello Albino
Bussolengo - Verona - 11-1-1945


VASSILLI ZAKHAROVI PIVOVAROV - Grosny
combattendo per la nostra Patria donò la vita vittima dell’odio fratricida in Fiorenzuola d’Arda
il 21-11-1944




ALBERTO PEDRETTI
gli stenti e le fatiche della Lotta di Liberazione stroncava la sua esistenza nell’ospedale di Piacenza
20-8-1921    12-1-1945


PIERO TASSI
partigiano
nel fiore della vita ne fece olocausto per la Libertà e la Patria
25-7-1921    12-1-1945



ELEUTERI GIUSEPPE
n.1926   m. 1944


CADUTI CIVILI

Il 23 settembre 1944 in località Casalbino di Alseno esplode una polveriera militare.
Lo scoppio provoca 11 vittime tra civili.
 

Dal Santuario di Strà di Nibbiano, riportiamo i seguenti nominativi di Alseno elencati sulla lapide:
 

AMPOLLINI GUIDO - BOTTI LUIGI - DOVANI LUIGI - CIATI LUIGI - ERMELLINI LEONARDO
FERRARONI PIERINO - GIULIANETTI GIULIO - LUSIGNANI UGO - MAFFI ABELE - USTINI PIETRO - GRAZIOLI PIO